089 481820 - Via Cristoforo Capone, 59 Salerno info@centrolatenda.it

IL PALAZZOLO

La responsabilità assunta dal Centro La Tenda  per la  formazione dei  minori, riaffermata di con l’acquisto recente dell’Istituto “Palazzolo” di Piazza del Galdo, di Mercato San Severino  è una grande occasione.

Fedele alla sua mission di sviluppo sociale in favore delle persone svantaggiate, il Centro La Tenda  ancora una volta mette in pratica la sua filosofia di intervento: “imparare e disimparare continuamente”.

E per questo ha deciso di cimentarsi in una sfida nuova, importante, impegnativa, ma provvidenziale.

Difatti il nuovo obiettivo di processo, invita e in qualche modo costringe tutti noi ad impegnarci su un terreno che va oltre i confini consolidati del nostro saper fare e ci spinge ad integrare nuove metodologie, nuove risorse, nuovi profili professionali, ma anche una nuova imponente struttura da gestire per radicare l’impegno in favore dei minori con il coinvolgimento del territorio.

Ma è una sfida che non ci coglie impreparati. Ci aiuta infatti a rendere sempre più concreto il modello organizzativo, proposto da qualche anno per ottimizzare le risorse e le professionalità di processo del Centro La Tenda e puntare sempre più sull’indispensabile “lavoro di squadra” nonché sulla integrazione  fra le diverse Aree operative del Centro La Tenda.

Una sfida che non prevede o meglio non consente un atteggiamento passivo, e che ci costringe ad utilizzare “otri nuovi”, per contenere e assaporare il vino sempre nuovo della crescita continua al servizio della comunità e dei più poveri in particolare.

Rappresenta, in altri termini, la sintesi, provvisoria beninteso, di un processo iniziato da tempo e che, in questa fase, giunge ad un periodo di maturazione.

Esso infatti vede convergere, in questa nuova “avventura”, diverse linee di sviluppo. Che riguardano aspetti organizzativi, formativi, economici, psicoeducativi, territoriali, lavorativi e spirituali tutti chiamati in causa per disegnare un nuovo fronte di impegno comune e un nuovo futuro.

caosinforma intende  contribuire  ad affrontare questa nuova importante scommessa, consapevole della necessità di affiancare l’assetto operativo con qualche  riflessione e approfondimento, proposta operativa  che può rendere più efficace e consapevole il contributo di ciascuno.

In tale ottica proponiamo:

  • Una presentazione sintetica dello stato dell’arte relativo al “Palazzolo” e qualche fotogramma relativo al  processo che ha portato alla sua acquisizione nonché qualche informazione storica sul suo fondatore (don Luigi Palazzolo)  e sulle suore che se ne sono occupate sinora.
  • Una prima riflessione sul significato per tutto il Centro di questa nuova “impresa sociale”, ma non solo
  • Una riflessione sui metodi educativi, con particolare riferimento al metodo Montessori, già adottato dall’Istituto Palazzolo   da integrare nei nostri processi formativi per i minori.
  • Qualche spunto di riflessione ricavato dalle parole del Santo Padre relativamente alle proposte per i giovani affinché riscoprano il valore della religione, della spiritualità ovvero: le “sette colonne” del pensiero educativo di Papa Francesco
  • Un approfondimento della metodologia montessoriana, finora adottata dalle “Suore  delle poverelle” che hanno gestito finora il Palazzolo